Morto d’infarto a 30 anni perché costretto a straordinari continui e turni massacranti

La Cassazione ha condannato l’Asl a risarcire i familiari di Giuseppe Ruberto, un tecnico radiologo morto di infarto a 30 anni perché costretto a sobbarcarsi continui straordinari e turni massacranti.
Continua a leggere

Category: Cronaca italiana

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *